CORONAVIRUS E RECESSIONE? SERVE CONDIVISIONE DELLE PROCEDURE

Pil e attività produttive piombati a picco. Borse volatili e nervose. Made in Italy che scricchiola e perde energia. Il coronavirus continua a spaventare i mercati finanziari di mezzo mondo. Capitolo risparmi e gestione patrimoniale? Calma e gesso come in altre crisi del passato: evitiamo il panico e le soluzioni fai da te, meglio affidarsi a professionisti.  

L’aria di smobilitazione è generale. «Pare tanto un 8 settembre delle Repubblica» oppure «un fronte che frana come a Caporetto» scrive Guido Salerno Aletta su Milano Finanza. 

L’economia mondiale e italiana pagheranno un prezzo molto salato dalla crisi coronavirus. Certo, non si può tornare alla normalità facendo finta di niente. Bene gli sforzi necessari per controllare la diffusione del virus. Occorre anche organizzazione e condivisione delle procedure, operative e non. Usciremo certamente da tutta la situazione, se presto e bene dipende da ognuno di noi ✔

CORRIERE DELLA SERA